Matto, voce del verbo uomo. Basaglia 40anni dopo

 

‘Visto da vicino nessuno è normale’ diceva Franco Basaglia, psichiatra che quarant’anni fa rivoluzionò la visione del matto, del folle abbattendo i confini istituzionali dei manicomi.

Il 13 maggio del 1978 uscì la ‘Legge 180’, la quale permise alle persone recluse e etichettate come ‘matti’ di riprendere in mano la loro dignità. Diede la possibilità di riconoscersi e identificarsi come persona e non semplicemente un disturbo mentale.

A distanza di quarant’anni è importante rimettersi in discussione e vedere come le intenzioni di Basaglia, basate sul portare la follia fuori dai manicomi restituendola alla cittadinanza, siano ancora presenti e attuali; a questo proposito la Rete di Psicoterapia Sociale propone quattro eventi aperti a tutti per permettere che l’impossibile possa diventare possibile.

 

PRIMO EVENTO

 

Avete mai partecipato ad una performance di playback theatre?!

Questa è l’occasione giusta per sperimentarsi!

Vi aspettiamo sabato 12 maggio alle 21 al CAFFE’ BASAGLIA.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *